Medievil

Soluzione: PlayStation

LA CRIPTA DI DAN

Attenzione: il gioco diventerà molto più difficile, quasi impossibile. Qui, nella cripta di Dan, le cose sono abbastanza facili. Nessun indizio, nessun rompicapo e nessuna runa da cercare. Ne abbiamo bisogno per aprire delle porte fondamentali, la prima delle quali si trova proprio alla nostra destra. Andiamo avanti, raccogliamo tutte le armi e la runa della Stella. C'è una mano dorata al lato dell'entrata: camminiamoci sopra e la porta si aprirà. Come avevamo detto, tutto molto facile.

IL CIMITERO

Qui facciamo il nostro primo incontro con gli zombie. Paura? Assolutamente no, dobbiamo ucciderli con la spada e basta. Andiamo verso destra per raccogliere la runa della Terra, seguiamo la strada e apriamo la porta dove ci sono altri zombie in attesa. Uccidiamoli, raccogliamo la runa del Caos e dirigiamoci attraverso le porte del Caos, oltre le quali troviamo una grossa statua di un angelo. Colpiamo l'angelo una volta per aprire le porte che ci danno accesso al primo calice. Se ancora non siamo in grado di prendere il calice, aggiriamoci nel cimitero e ammazziamo altri zombie. L'icona a forma di coppa in alto sullo schermo deve arrivare al 100% perché possiamo prendere il calice. Adesso siamo pronti a entrare nella Sala degli Eroi.

LA COLLINA DEL CIMITERO.

II gioco inizia a complicarsi in questo punto. Dei massi cadono dalla collina e possono schiacciarci quando proviamo ad arrivare in cima. Non dobbiamo seguire semplicemente il sentiero perché potremmo essere colpiti da una roccia, finendo dentro un burrone. Restiamo invece vicino al muro, saltiamo sui massi e saliamo le scale per raccogliere uno scudo. Buttiamoci poi nel recinto per prendere la mazza dallo scrigno. Torniamo indietro al punto di partenza e dirigiamoci verso una porta bloccata dai massi. Spacchiamo le rocce con la mazza, entriamo nella caverna e uccidiamo tutti i nemici. Saliamo le scale e attraversiamo la porta per arrivare in una prigione. Ci sono degli zombie ammassati dietro le sbarre e un fuoco spento al centro. Per aprire i cancelli corriamo fuori della caverna e infiliamo la mazza nel fuoco per accenderla. Torniamo quindi di corsa alla prigione e ficchiamo la mazza nel falò spento. Facendo cosi libereremo gli zombie e scopriremo una serie di oggetti nascosti. Uccidiamo gli zombie e prendiamo il calice e il talismano della strega. Abbiamo risolto il primo rompicapo ma, prima di iniziare a festeggiare, dobbiamo raggiungere la vetta della collina del cimitero. E questo significa altri massi che cadono.

IL MAUSOLEO SULLA COLLINA

Facciamo attenzione agli Imp: sono dei mostriciattoli dediti al furto. Usiamo i pugnali per ucciderli tutti e, se riescono a rubarci un'arma, ricordiamoci di riprenderla dopo aver fatto fuori l'Imp che ci ha attaccato. Prendiamo la mazza dalla cassa e rompiamo le bare per raccogliere altri oggetti utili. La bara in alto a destra è una botola: scendiamo nel tunnel e rompiamo il vetro. Camminiamo verso sinistra, rompiamo un'altra finestra, evitiamo qualche lancia acuminata e STOP! Il pavimento crollerà appena raccoglieremo la runa della Terra, quindi dobbiamo essere pronti a tornare indietro velocemente lungo la salita. Il cancello della Terra si trova dietro la Finestra viola, quindi rompiamo il vetro e attraversiamo il cancello. Saliamo le scale e giriamo a destra alla fontana per prendere la runa della Luna. C'è un organista oltre la porta successiva: ignoriamolo, per adesso, e raccoglia-mo la runa del Caos. Andiamo a sinistra e torniamo nella stanza delle bare: saltiamo oltre la botola e rompiamo la vetrata rossa. Adesso occupiamoci dell'organista: ha bisogno degli spartiti che si trovano dietro il cancello della runa della Luna. Attraversiamo questo cancello, prendiamo gli spartiti e corriamo indietro, evitando il crollo del pavimento. Una volta consegnati gli spartiti all'organista, torniamo indietro e scendiamo le scale. Spingiamo il blocco che si trova lungo il sentiero sopra un cuore. Adesso risaliamo le scale e prepariamoci ad affrontare il Maestro delle Vetrate Istoriate. Cercherà di schiacciarci, mentre con-temporaneamente ci sparerà contro dei raggi laser. Evitiamo questo doppio attacco e, quando si prepara a caricare di nuovo, colpiamolo al cuore con la balestra.

IL RITORNO AL CIMITERO

Il ponte crollerà se non correremo abbastanza velocemente per attraversarlo. Una volta superatolo, dirigiamoci verso le scale alla fine del sentiero. Saliamo i gradini e andiamo a sinistra fino a raggiungere una fontana. Usiamo la chiave a forma di teschio per aprire il cancello in fondo al sentiero. Saliamo la rampa sulla destra e raccogliamo la runa della Stella. Apriamo il cancello e scendiamo lungo il tunnel, all'interno del quale troveremo il calice. Possiamo uscire grazie a un blocco che fuoriesce da una sporgenza. Spingiamo giù il blocco dalla sporgenza, nell'acqua. Saltiamoci sopra, dirigiamoci verso il cancello della runa della Stella e teniamoci sulla sinistra del passaggio. Arriveremo su una sporgenza più bassa contrassegnata da un altro blocco. Spingiamo il blocco nell'acqua, saltiamoci sopra e attraversiamo il cancello. Stiamo per affrontare i guardiani del cimitero. Ci sono tre cani invisibili che si fanno vedere soltanto per un secondo. Seguiamo con attenzione il loro schema di movimento quando li vediamo. Uccidiamo i nemici e il giochetto è fatto.

LA TERRA INCANTATA: LE CAVERNE DELLE FORMICHE

In questo livello abbiamo bisogno del nostro martello dato che un folto gruppo di formiche ci attaccherà subito. Prima però dobbiamo fare una visita alla strega. Usiamo il talismano della strega per evocarla. Questa ci invierà nella caverna delle formiche dove dobbiamo liberare le lucciole e raccogliere dell'ambra. Prendiamo il martello e rompiamo il vetro per liberare una lucciola che aprirà un portale. La caverna delle formiche è molto intricata ma dopo un po' inizieremo a riconoscere la strada. Aggiriamoci nella caverna, raccogliamo tutte le larve e liberiamo tutte le lucciole. Una volta compiuta questa operazione, rompiamo il vetro nella caverna centrale per liberare la Formica Regina. Usiamo il nostro fedele martello per schiacciare le formiche soldato, quindi usiamo la balestra contro la Formica Regina. Usciamo dalla caverna e torniamo dalla maga che ci darà delle cosce di pollo come ricompensa.

I CAMPI DEGLI SPAVENTAPASSERI

Risaliamo il sentiero e attraversiamo l'entrata nel mulino. C'è un enorme uomo di metallo che cammina nella nostra direzione: dobbiamo colpirlo in testa e quando si gira colpire il pilota dello strano robot. Il bestione di latta cadrà a terra, lasciando una runa della Luna dietro di sé. Raccogliamola, attraversiamo il cancello e raccogliamo la runa della Terra. Torniamo indietro attraversando il mulino e superando il cancello della runa della Terra. Qui incontriamo degli spaventapasseri che girano. Uccidiamoli tutti e facciamo lo stesso con un altro uomo di metallo per raccogliere la runa del Caos. Dopo avere eliminato gli spaventapasseri e aver liberato il serpente dallo scrigno a forma di teschio, corriamo verso il macchinario. Ci sono cinque marchingegni da evitare, tra i quali delle lame sulle quali saltare e dei massi da evitare. Superiamo tutti gli ostacoli, prendiamo il meccanismo della mietitrice e torniamo al fienile. C'è una balla di fieno sul pavimento del fienile. Spingiamola e saltiamo sulla sporgenza. Attiviamo l'interruttore per far scendere la mietitrice e usiamo la parte meccanica che avevamo raccolto. Il calice si trova al termine del percorso tracciato dalla mietitrice. Non è ancora finita: dobbiamo passare nuovamente attraverso il marchingegno con le trappole.

LA GOLA DELLE ZUCCHE

Attraversiamo il tunnel sulla nostra destra. tagliando le radici che ci ostacolano. La runa della Luna si trova alla fine del tunnel ma prima di prenderla dovremmo aver notato che una parte del muro sta lampeggiando. Colpiamola col martello per svelare il calice che saremo in grado di raccogliere successivamente. Una volta all'esterno troviamo delle rocce che bloccano il nostro cammino. Distruggiamole, apriamo la porta della runa della Luna e saltiamo sulla ruota. Corriamo in senso orario per far salire la ruota e raccogliamo la runa del Caos. Attraversiamo il cancello della runa del Caos e andiamo avanti verso il secondo cancello sulla destra. Attraversiamolo, saltiamo sopra i funghi e dirigiamoci lungo il sentiero sulla nostra destra. Seguiamolo fino in cima, raccogliamo la runa della Terra e andiamo verso sinistra per localizzare il cancello della runa della Terra. Saliamo la rampa, uccidiamo l'uomo-zucca e raccogliamo la runa della Stella. Una volta arrivati ai funghi, saltiamo di nuovo dall'altra parte e attraversiamo il cancello della runa della Stella. Tagliamo le radici per abbattere il tronco dell'albero e raccogliamo la runa del Tempo. Dopo il cancello della runa del Tempo saremo esposti agli attacchi dei nemici: uccidiamoli tutti per mantenere alta la percentuale del calice, quindi torniamo indietro nel tunnel per raccoglierlo.

IL SERPENTE-ZUCCA

La strega ci darà una serie di facili missioni da compiere. Per prima cosa dobbiamo distruggere nove baccelli per risvegliare il serpente. I baccelli sono delle piante verdi simili a dei bulbi lampeggianti: colpiamoli con la spada per distruggerli. II primo si trova sulla destra della casa. Distruggiamolo e attraversiamo l'arco per arrivare al secondo. Giriamo alla prima svolta a sinistra per trovare il terzo, quindi torniamo sul sentiero principale per il quarto. Giriamo a destra per distruggere il quinto e per raggiungere il serpente-zucca. Una volta distrutti i quattro baccelli in quest'area possiamo affrontare il serpente. Colpiamo le casse a forma di teschio per creare delle esplosioni e scagliare delle lance contro il serpente per ammazzarlo. La strega ci darà la Gemma del Drago ma dobbiamo ancora raccogliere il calice. Saltiamo giù nel pozzo e seguiamo il tunnel per raccoglierlo.

IL VILLAGGIO ADDORMENTATO

Gli abitanti del villaggio si aggirano in questa zona: dobbiamo lasciarli in pace, oppure la percentuale del nostro calice si abbasserà. È peggio che evitare gli ostaggi in Time Crisis, dato che questi non sono semplici abitanti del luogo. Ci attaccano con le loro armi ma noi non possiamo rispondere all'attacco. È ingiusto! Le uniche persone che possiamo uccidere sono le guardie. Entriamo nella casa sulla sinistra della fontana e raccogliamo la runa della Luna. Andiamo di nuovo a sinistra per trovare l'altra porta. spingiamo il barile sull'interruttore e attraversiamo il cancello della runa della Luna. Questo interruttore apre una botola: saltiamoci dentro e risaliamo le scale. Colpiamo la gabbia col martello per far apparire la runa della Terra, quindi torniamo giù per le scale e attraversiamo il cancello. Premiamo l'interruttore, torniamo di sopra e prendiamo il busto. Una volta fuori ci accorgiamo che le guardie sono state avvisate della nostra presenza e stanno dandoci la caccia. Uccidiamole e dirigiamoci verso il fronte del porto. Attiviamo un altro interruttore per prendere la runa del Caos dalla sommità della fontana. Questa runa apre la biblioteca, ma non c'è tempo per una buona lettura. Comportiamoci piuttosto come dei veri teppisti e distruggiamo tutte le casse per scoprire un oggetto simile a un crocifisso. Adesso dirigiamoci dal fabbro, mettiamo l'oggetto e il busto nel fuoco e saltiamo sui mantici per riscaldarlo. A questo punto dovrebbe apparire un crocifisso d'oro. Andiamo alla chiesa e mettiamo il crocifisso sull'altare per svelare un pannello segreto. Prendiamo la chiave, andiamo verso il giardino, dove troveremo il calice, e apriamo il cancello. Attiviamo l'interruttore e andiamo al castello. Uccidiamo le guardie e torniamo al giardino per raccogliere il calice.

I DINTORNI DEL MANICOMIO

Il primo tizio che incontreremo, Jack, ci darà quattro rompicapi da risolvere. Il primo è facile: colpiamo le stelle che si trovano vicino al cancello della runa del Caos, all'incrocio e nel labirinto alla loro destra. Andiamo a sinistra nel labirinto e giriamo di nuovo a sinistra una volta arrivati alle scale: troveremo cinque maschere dall'espressione triste. Dobbiamo far ridere il clown facendo in modo che le maschere sorridano. Dobbiamo però colpirle nell'ordine esatto, altrimenti il giochetto non funziona. Colpiamo tutte le maschere fino a quando manca solo un colpo per farle diventare allegre, quindi colpiamole in quest'ordine: quella in alto a destra, poi in basso a sinistra, in alto a sinistra, in basso a destra e infine quella in alto. Torniamo nel labirinto, giriamo a sinistra e andiamo a destra verso le scale che portano al cancello della runa del Caos. Jack vuole che facciamo scappare l'elefante, quindi attraversiamo il cancello del Caos ed evochiamo un topolino bianco. Camminiamo lentamente davanti al piccolo roditore fino a quando non incontriamo l'elefante, che ovviamente verrà terrorizzato dal topolino e scapperà via. Torniamo da Jack. Superiamo l'elefante e attraversiamo il foro che si trova dietro l'animale sulla sinistra. Spingiamo i tre blocchi vicino alle vetrate. Torniamo al buco e rimaniamo in piedi nella luce. Ecco fatto, adesso dobbiamo solo raccogliere il calice dall'elefante e colpire i pezzi degli scacchi sui loro quadrati colorati per uscire da questo livello di gioco.

ALL'INTERNO DEL MANICOMIO

Qui non ci sono rompicapi, però dobbiamo ammazzare un bel po' di nemici. Siamo pronti? Tornano utili a questo punto i cosciotti di pollo che ci erano stati dati dalla prima strega, ovviamente se li abbiamo messi da parte e non li abbiamo già utilizzati. Uccidiamo tutti gli zombie, lasciamoci cadere nella botola e uccidiamone altri mentre cerchiamo di evitare delle bombe letali. Scendiamo in un'altra botola, eliminiamo altri nemici e prendiamo la spada incantata dal gargoyle. Colpiamo la cassa sul lato opposto del fiume di lava e corriamo quindi fuori della porta. Raccogliamo il calice e la runa della Terra, quindi attraversiamo il cancello per prendere la seconda gemma del drago.

IL LAGO

Ci sono rimasti dei cosciotti di pollo? Se sì, usiamoli contro i perfidi uomini rana. Dopo averli uccisi tutti dirigiamoci verso i vialetti. È molto facile perdersi in questo punto, soprattutto se abbiamo cambiato la disposizione delle stradine premendo l'interruttore, quindi facciamo molta attenzione. Giriamo a sinistra e superiamo il vialetto di destra per arrivare alla runa della Terra, quindi attraversiamo la porta di fronte per raccogliere alcuni oggetti. Eliminiamo altri uomini rana, saltiamo sulla barca e prendiamo la runa del Caos. Torniamo all'interruttore. Premiamolo e passiamoci sopra. Dovremmo raggiungere una specie di vortice: andiamo a sinistra e scendiamo lungo il secondo passaggio sulla sinistra. Il macchinario è quello della runa della Terra: attiviamolo e giriamo a sinistra. Scendiamo lungo il passaggio successivo e raccogliamo la runa del Tempo. I due passaggi successivi contengono le macchine delle rune del Caos e del Tempo. Attiviamole tutte e due. Saltiamo nel vortice congelato, dove troveremo il calice, e superiamo il ponte per entrare nel palazzo. Dopo aver raccolto la runa della Stella uscia-mo e premiamo l'interruttore. Uccidiamo tutti i nemici, raccogliamo il calice e torniamo al cancello della runa della Stella, usando la barca, per uscire da qui.

LE CAVERNE DEI CRISTALLI

Finalmente possiamo usare le Gemme del Drago. Le caverne dei cristalli si trovano oltre il ponte sulla destra. Rompiamo i cristalli col martello per entrare nelle caverne, quindi giriamo a destra, distruggendo i cristalli lungo il cammino. Raccogliamo la runa della Terra sulla sinistra, torniamo all'incrocio dei cristalli ed entriamo nella stanza successiva. Camminiamo nella stanza fino a raggiungere il cancello della runa della Terra. Passiamo attraverso la cascata, raccogliamo la runa della Stella e usiamo le Gemme del Drago. Ecco il drago: ci sputerà contro delle fiammate, quindi prepariamoci a buttarci nella cascata per raffreddarci. Per poterlo uccidere dobbiamo colpire il suolo col martello in modo da fargli cadere delle rocce sulla testa. Dopo essere stato ferito, il drago ci offrirà la sua armatura speciale. Torniamo all'incrocio dei cristalli. Questa volta giriamo a sinistra e solleviamo la piattaforma vicino alla serratura della runa della Stella. Oltre la piattaforma troviamo l'uscita, ma prima dobbiamo tornare alla zona iniziale per raccogliere il calice.

L'ARMATURA

Indossiamo subito l'armatura del drago, altrimenti verremo bruciati dal fuoco quando ci passeremo in mezzo. Grazie all'armatura possiamo attraversare il portale infuocato senza danni. Passiamo sopra tutti gli interruttori ed evitiamo il serpente. Attraversiamo nuovamente il portale e i cancelli aperti dagli interruttori. Raccogliamo la runa della Stella e passiamo sopra un altro interruttore per alzare il cancello dietro il quale si trova il calice. Attraversiamo il cancello della runa della Stella, uccidiamo i nemici e prendiamo la coppa.

LE ROVINE MALEDETTE

Il ponte levatoio del castello non funziona perché c'è molto grano in quell'area. Eh sì: dobbiamo proprio fare in modo che i polli si mangino tutto il grano davanti al castello per abbassare il ponte. Non c'è bisogno di andare tanto per il sottile: spingiamo i polli verso il castello e il grano scomparirà in un attimo. La runa della Terra si trova sui merli del castello: raccogliamola e torniamo giù lungo le scale. Uccidiamo il demone volante e saltiamo nel cortile sulla destra. Ci sono dei prigionieri che aspettano di essere liberati, ma se i demoni raggiungono l'interruttore che si trova per terra i prigionieri vengono bruciati vivi. Usiamo l'arco magico per eliminare tutti i demoni. Se questi riescono lo stesso ad arrivare a terra, spegniamo tutti gli incendi col martello. Attraversiamo i cancelli fino a raggiungere un altro cortile, difeso questa volta da alcune guardie. Uccidiamole tutte, raccogliamo la runa del Caos e attraversiamo il cancello. Adesso indossiamo l'armatura del drago e attraversiamo le fiamme fino ad arrivare alla stanza del re. La botola ci fa cadere su uno stretto cornicione. Saltiamo giù, camminando con attenzione, ed entriamo nell'atrio sulla sinistra per prendere la corona. Torniamo nella stanza del re e usiamo la corona per evocare Re Peregrine. Il sovrano ci trasporterà davanti alla leva di una chiusa. Quando tiriamo la leva parte il cronometro, quindi dobbiamo fare in fretta per raccogliere la runa della Terra prima della fine del tempo. Tiriamo perciò la leva, indossiamo l'armatura del drago e corriamo attraverso il cancello. Torniamo al cortile principale ed entriamo nella porta che si trova in fondo per raccogliere la serratura della runa della Terra. Le nostre preoccupazioni non sono ancora finite. Dobbiamo uscire dalle rovine maledette prima che scada il tempo, quindi corriamo fuori del cancello e seguiamo il sentiero sulla sinistra per raccogliere il calice. Corriamo giù, superiamo i punti per le informazioni e premiamo l'interruttore che fa cadere un masso sulla catapulta. Saliamoci sopra e il gioco è fatto!

LA NAVE FANTASMA

Sulla nave veniamo attaccati da orde di scheletri. È inutile buttarci nel combattimento per farli fuori tutti. Dobbiamo invece difenderci e scovare gli ufficiali che indossano delle giacche blu. Uccidiamoli e tutti gli altri scheletri esploderanno. In questo modo avremo molti meno problemi. Il cancello della runa della Luna si trova proprio davanti a noi, quindi cerchiamo questa runa vicino all'albero della nave e apriamo il cancello. Raccogliamo la runa della Stella, torniamo indietro attraversando il ponte e lasciamoci cadere nelle botole, dato che è più semplice che camminarci in mezzo. Uccidiamo gli scheletri e saltiamo sulla sinistra per raggiungere la porta della runa della Stella. Corriamo di nuovo verso l'albero maestro, scendiamo la rampa e superiamo i cannoni per arrivare alla runa del Caos. Ci sono dei trampolini più avanti: teniamo premuto il pulsante Cerchio per rimbalzarci sopra, quindi saltiamo sulle piattaforme con i cardini. Abbiamo raggiunto una ruota che gira e una grossa lama. Saltiamo sopra la lama fino ai gradini e uccidiamo i nemici che incontriamo. Torniamo alla lama e saltiamo in una piccola gabbia che inizia a salire permettendoci così di raccogliere il calice. Torniamo indietro alle scale e giriamo alla prima a destra per incontrare un altro nemico di fine livello: il Capitano. Accendiamo la mazza e facciamo fuoco con i cannoni contro il Capitano. Sembra facile, vero? Non lo è tanto quando ci sono orde di scheletri che ci attaccano... Dobbiamo perciò uccidere gli scheletri con la spada mentre contemporaneamente attacchiamo il Capitano.

LA SALA D'ENTRATA

Dopo le difficoltà incontrate sulla nave fantasma, ecco una zona più tranquilla. Non ci sono rune da trovare. Ci sono però tantissimi Imp che cercano di rubare la nostra roba. Uccidiamoli tutti con l'arco che lancia frecce infuocate e raccogliamo il calice.

LA MACCHINA DEL TEMPO

Premiamo l'interruttore e uccidiamo la guardia. Scendiamo lungo la rampa sulla sinistra, eliminando le guardie, quindi saltiamo sull'orologio verde. Saltiamo oltre le mani e attraversiamo un ponte per arrivare a un altro orologio. Evitiamo di nuovo le mani e attraversiamo un ponticello per arrivare alla runa del Tempo. Attraversiamo il cancello e torniamo al punto di partenza. È il momento di un bel rompicapo. Dirigiamoci verso il cancello a farfalla e teniamo a mente l'ora segnata sull'orologio. Torniamo a quello più grande e saltiamo sugli interruttori fino a quando non segna la stessa ora dell'altro orologio. Facciamo lo stesso con l'orologio più piccolo sulla destra. Attraversiamo il cancello della runa del Tempo ed evitiamo le lame e i pendoli. Superato il cancello a farfalla, giungiamo a una piattaforma che si alza. Evitiamo altre lame e gli scudi per raccogliere la runa del Caos. Torniamo alla piattaforma, corriamoci sopra e scendiamo sul passaggio successivo sulla destra. La tuba-tura si alzerà quando ci salteremo sopra, quindi buttiamoci dentro e usciamo di fronte all'orologio. Se lo colpiamo facciamo scattare un conto alla rovescia di 30 secondi. Disattiviamo il pannello elettrico colpendone la connessione e raccogliamo la runa della Terra. Torniamo indietro lungo la tubatura fino alla piattaforma. Attraversiamo il cancello della runa del Caos. Dovremmo trovarci davanti al cancello della runa della Terra. Dobbiamo girare il treno per metterlo di fronte a questo cancello. Premiamo la freccia e saltiamo sul vagone quando il treno gira. Il vagone seguirà il treno. Saltiamo giù alla fine del percorso, uccidiamo le guardie e raccogliamo la runa della Luna. Apriamo il cancello, saliamo nuovamente sul treno e torniamo al cancello della runa della Terra. Camminiamo lungo le rotaie premendo gli interruttori. Il calice si trova in fondo, circondato da una barriera elettrica. Colpiamo il vetro per attivare il raggio elettrico. Colpiamolo di nuovo per interrompere il raggio e raccogliere il calice.

IL COVO DI ZAROK

Eccoci arrivati all'incontro con Zarok. Prima però dobbiamo sconfiggere il suo esercito di scheletri. Sembrano una versione "ossuta" dei droidi da battaglia di "Guerre Stellari - Episodio l" e sono altrettanto tosti. A differenza dei Gungan quando affrontano i droidi, non possiamo uccidere questi mostri. Dobbiamo invece tenere in vita gli scheletri lanciando loro dei fulmini benefici.Questo fulmine si trova in una cassa sul lato più lontano della stanza. Evitiamo il cerchio che sta al centro e raccogliamolo. Adesso poniamoci sul cerchio ed evochiamo gli scheletri malvagi. Quando inizia lo scontro tocca a noi mantenerli vivi. Per ogni scheletro rimasto in piedi al termine dello scontro ci viene data una certa quantità di energia per quando dovremo affrontare Zarok. Prima di affrontarlo, però, veniamo attaccati da un Cavaliere e dobbiamo evitare tutto quello che ci lancia contro, per poi colpirlo con le frecce del nostro arco magico. Finalmente, ecco apparire il nostro Zarok, sotto forma di lucertola gigante. È una classica battaglia contro il nemico finale: evitiamo gli attacchi e colpiamolo quando è stanco. La maniera migliore per evitarlo è correre in cerchio e colpirlo con la spada magica.